Tipologie di installazione

TRE TIPI DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI, TRE TIPOLOGIE DI INSTALLAZIONE

 

Impianto fotovoltaico parzialmente integrato

Impianti fotovoltaici PARZIALMENTE INTEGRATI

Gli impianti solari parzialmente integrati sono installati su tetti piani e terrazze per i quali la quota pari alla metà dell’altezza dei moduli non superi l’altezza della balaustra perimetrale; oppure quelli realizzati in modo complanare alle superfici su cui sono fissati (coperture, facciate, balaustre, parapetti, tetti a falda).

Impianto fotovoltaico non integrato

Impianti fotovoltaici NON INTEGRATI 

Gli impianti solari non integrati sono realizzati a terra oppure in modo non complanare alla superficie su cui sono installati.

Impianto fotovoltaico totalmente integrato

Impianti fotovoltaici TOTALMENTE INTEGRATI

Gli impianti solari totalmente integrati sostituiscono completamente gli elementi di copertura dei tetti, facciate, vetrate.

Classificazione impianti fotovoltaici

Su edificio:

gli impianti in cui i moduli sono posizionati negli edifici con stesso orientamento ed inclinazione della falda, non devono fuoriuscire dalla falda medesima e nel caso del tetto piano e/o terrazza devono rispettare le seguenti caratteristiche: in assenza di balaustra l’altezza massima dei moduli rispetto al piano non deve superare i 30 cm di altezza; nel caso di balaustra la misura media della stessa determina l’altezza mediana dell’impianto. Si precisa che pergole, serre, tettoie e pensiline, comunque accatastate, non sono edifici. I fabbricati rurali sono equiparati agli edifici, sempre che accatastati prima della data di entrata in esercizio dell’impianto fotovoltaico.

Pergola:

struttura di pertinenza di unità a carattere residenziale, atta a consentire il sostegno di verde rampicante sui terrazzi, cortili o giardini. Non rientrano in questa tipologia specifica quelle strutture realizzate in ampi spazi aperti, anche con destinazione agricola, scollegati da edifici residenziali. I moduli devono avere una distanza minima dal suolo di 2 metri.

Pensilina:

struttura accessoria posta a copertura di parcheggi o percorsi pedonali. Non rientrano in questa tipologia quelle strutture realizzate in ampi spazi aperti, anche con destinazione agricola, che risultano scollegate e non funzionali ad edifici con qualsiasi destinazione d’uso. I moduli devono avere una distanza minima dal suolo di 2 metri.

Serra Fotovoltaica:

struttura di altezza minima dal suolo pari a 2 metri, nella quale i moduli fotovoltaici costituiscono gli elementi costruttivi della copertura. La struttura della serra, in metallo, legno o muratura, deve essere fissa, ancorata al terreno e con chiusure fisse.

Tettoia:

struttura posta a copertura di ambienti esterni agli edifici formata da spioventi che poggiano sul muro degli edifici stessi. I moduli devono avere una distanza minima dal suolo di 2 metri.

Impianto a terra:

impianto per il quale i moduli non sono fiscalmente installati su edificio e che non rientra nella definizione di pergole, serre, tettoie e pensiline.

Altri impianti:

gli impianti a terra e tutti gli impianti che non rientrano nella categoria “su edificio”.

Piccoli impianti:

sono gli impianti fotovoltaici realizzati su edifici che hanno una potenza non superiore a 1.000 kW,  e gli altri impianti fotovoltaici con potenza non superiore a 200 kW operanti in regime di scambio sul posto.

Grandi impianti:

è un impianto fotovoltaico diverso da quello sopra riportato, operante in regime di cessione totale.